A Magnago un Oratorio Batticuore per i nostri “piccoli”

L’Oratorio Estivo è sempre un’avventura e, quest’anno, ancora di più perché ha visto la novità di radunare tutti i nostri ragazzi dalla 1° alla 4° elementare in un unico Oratorio, quello di Magnago. Il risultato è stato formidabile! I bambini e le bambine non hanno avuto nessun problema a stare insieme, nonostante fossero molti e gli animatori, bravissimi anche loro, in numero sufficiente per garantire la vigilanza, l’animazione durante le attività e i servizi che inevitabilmente ci sono (accoglienza, preparazione ambienti, servizio mensa, riordino…).

Ci ha accompagnato un caldo crescente che ha messo a dura prova la resistenza e la pazienza… ma non è riuscito a rovinare il grande desiderio di giocare, divertirsi, imparare, mettersi a servizio, lavorare per il prossimo…

Il tema di quest’anno, “Batticuore”, era incentrato sulle emozioni e sui sentimenti: quante emozioni e quanti sentimenti abbiamo scoperto essere presenti nei Vangeli che, ogni giorno, hanno accompagnato l’immancabile preghiera comune. Anche le Messe del martedì mattina insieme agli adulti (per la maggior parte nonni, nonne zii, zie e conoscenti) sono state belle e animate da ragazzi e ragazze di buona volontà con il canto e la lettura delle intercessioni.

Per non parlare dei giochi, dei gioconi e delle attività di laboratorio che hanno impegnato un bel gruppo di mamme e amiche ogni settimana, producendo sempre nuovi lavoretti originali e sempre a tema delle emozioni.

Le immancabili gite hanno permesso di prendere una “boccata d’aria” portando l’Oratorio Estivo anche fuori da Magnago: al Museo “Volandia” di Vizzola Ticino, al lago di Monate per un bel bagno fresco, alla Piscina “Il Gabbiano” di Limbiate con scivoli e tuffi, al Sacro Monte di Orta per scoprire cose belle e, infine, al vicino Parco del Ticino e a Tornavento immersi nella natura.

Ricordiamo e ringraziamo i tanti adulti, genitori e non, che volontariamente hanno servito, pulito, riordinato… c’è sempre posto per tutti!

Concludo con un pensiero di don Bosco che conosciamo bene: “Ricordatevi che l’educazione è cosa del cuore, e che Dio solo ne è padrone, e noi non potremo riuscire a cosa alcuna, se Dio non ce ne insegna l’arte, e non ce ne mette in mano le chiavi”. Mai come quest’anno da “Batticuore” è stato ed è importante!!!