Nel Cenacolo con Maria e gli Apostoli

Tra pochi giorni celebreremo la Solennità della Pentecoste, memoria della discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli e festa per eccellenza della Chiesa.
La Chiesa, infatti, è la comunione di tutti quegli uomini e quelle donne che hanno creduto al Signore Gesù e hanno ricevuto lo Spirito Santo nel Battesimo. È proprio il dono dello Spirito che forma e guida la Chiesa e la conduce a realizzare il mandato missionario che il Signore Risorto gli ha affidato: “andate in tutto il mondo e annunciate il Vangelo ad ogni creatura”.
Dopo duemila anni, è ancora lo Spirito che accompagna e indirizza la Chiesa. Questa è la fede cattolica che noi professiamo ogni domenica nel Credo. Credere nello Spirito è credere che il Signore Risorto non ha abbandonato coloro che hanno creduto in Lui ma è presente ed è attivo. La nostra Comunità Pastorale “Il Cenacolo” da pochi mesi costituita, vuole riconoscere l’importanza dell’azione dello Spirito e per questo si è pensato di celebrare la Festa della Comunità Pastorale il giorno di Pentecoste.

Fare festa insieme vorrà dire riconoscersi parte di un’unica Chiesa che nella molteplicità dei carismi e delle specificità di ciascuno riconosce di essere parte di uno stesso Corpo, chiamato a testimoniare nel mondo l’amore del Signore.
Saranno tre giorni, dal 3 al 5 giugno (programma), molto semplici dove vorremmo insieme invocare la Grazia dello Spirito perché possa illuminare e guidare i nostri passi.
In particolare, la sera del 4 giugno vivremo un momento di veglia in cui daremo il mandato ai nuovi Consiglieri Pastorali. A loro verrà assegnato il compito di fare sintesi delle esigenze dell’intera comunità e aiutare a discernere l’azione dello Spirito che conduce e guida la Chiesa. Non è il “gruppo dei migliori” ma vuole essere la cassa di risonanza dell’intera comunità per cui tutti sono chiamati a fare presente le proprie esigenze e le proprie riflessioni e i consiglieri sono chiamati a portare in Consiglio le istanze di tutti. Lo Spirito infatti, agisce proprio così: parla attraverso la Chiesa e nella Chiesa.
Con la festa della Comunità Pastorale inizierà anche il tempo estivo, tempo di grandi esperienze educative (Oratorio estivo ed esperienza in montagna) per i nostri ragazzi ma che vedrà coinvolta l’intera comunità. Saranno momenti preziosi e significativi dove nella semplicità e nella quotidianità testimoniare la nostra fede e il nostro essere Chiesa. Una sfida e un’opportunità da non perdere… allora con gioia e fiducia andiamo… il Signore è con noi!
Preghiamo insieme Maria, madre della Chiesa e Madre nostra, perché possa sempre intercedere presso il Padre per tutti noi e per la nostra Comunità Pastorale così come ha fatto con la prima comunità apostolica.