Lo Spirito: Principio e fondamento della Chiesa

In questo e nei prossimi editoriali vorrei condividere con tutti voi delle semplici riflessioni a partire da alcune pagine degli Atti degli Apostoli. È lo Scritto che ci presenta la Chiesa delle origini, modello e riferimento per la Chiesa di sempre. La prima indicazione che ci viene dal testo degli Atti è che il principio e il fondamento della Chiesa è la Pentecoste (At, 2,1-13). Cinquanta giorni dopo la Resurrezione discende su Maria e gli Apostoli il dono dello Spirito Santo. È lo Spirito che forma e anima la Chiesa e la guida in ogni secolo e in ogni situazione. Il protagonista è Lui. Occorre cercare di entrare in sintonia con Esso e capire cosa ci sta dicendo. È esattamente questo lo scopo del lavoro che si vorrebbe fare tramite le “Commissioni” in vista del Progetto Pastorale.

Tre semplici suggestioni:

Nel testo degli Atti in cui si narra l’avvenimento della Pentecoste emerge come gli apostoli erano tutti riuniti insieme in CASA. La Chiesa è questa casa, è una grande famiglia in cui i membri sono tutti diversi e a volte anche in disaccordo ma uniti insieme. C’è un vincolo che va oltre le incomprensioni: per noi cristiani è lo Spirito stesso.

Ci sentiamo a “Casa” nella Chiesa?
Cosa ce lo impedisce?

I discepoli nel racconto degli Atti sono “Chiusi” in casa, impauriti? Hanno paura di fare la stessa fine di Gesù. La paura è un sentimento che alberga spesso nel nostro cuore e tante volte ci impedisce di vivere pienamente. Possono essere tante le cause delle nostre paure e sarebbe interessante riconoscerle. Le varie paure hanno una radice comune: il sentirsi soli e non sapere cosa c’è intorno a noi.
Le paure si vincono “dando la mano a qualcuno” e “accendendo la luce”. Per noi cristiani questo vuol dire non chiuderci nel proprio io ma vivere la Fraternità (Essere Chiesa) e aprirci alla Fede che per noi è la Luce che ci guida.

Quali sono le mie paure? Le paure come Chiesa? Come cerco di superarle?
Lo Spirito si presenta agli apostoli come Fuoco e Vento, come qualcosa che sprigiona movimento e calore. L’immobilismo e il ripiegare sulle regole/tradizioni rigide non corrisponde alla freschezza e alla dinamicità dello Spirito stesso.

Come vivo il mio rapporto con le tradizioni umane e con la “Tradizione degli Apostoli” generata e continuamente rinnovata dallo Spirito?

Ricordo infine che entro il 5 novembre è possibile dare il proprio nome per le “Commissioni” (1. Evangelizzazione; 2. Liturgia; 3. Carità; 4. Comunicazione e cultura; 5. Vita Fraterna) per la stesura del Progetto Pastorale. Lo si può fare inviando un messaggio al 333.3919589 indicando il proprio nome e la commissione a cui si vuole partecipare.
Martedì 8 novembre alle 21.00 si incontreranno per la prima volta le Commissioni presso l’Oratorio di Magnago.