Cine-teatro San Michele

Vorrei intervenire su un quesito che da più parti e in diverse occasioni mi è stato posto: quando riapre il cinema a Magnago?

Innanzitutto vorrei precisare che prima di parlare e di postare notizie sui social si dovrebbe sapere come stanno le cose e non parlare solo per sentito dire…

Leggi tutto…

La Chiesa Apostolica

Riprendiamo la riflessione sulla Chiesa a partire dal testo degli Atti degli Apostoli. Dopo aver sottolineato il principio e fondamento della Chiesa che è il dono dello Spirito Santo effuso sugli apostoli la sera di Pentecoste e aver riflettuto sull’ardore missionario che lo Spirito ha generato nel cuore degli apostoli, proseguiamo la lettura soffermandoci su un testo centrale per la Chiesa: Atti 2, 42-47.
In esso l’autore presenta la prima comunità cristiana e definisce le caratteristiche fondamentali del corpo di Cristo che è la Chiesa.

Leggi tutto…

Io sono Cristiano e a Natale vado a Messa!

È Natale! Luminarie; canzoncine; pubblicità di ogni tipo… ovunque ci si giri in questi giorni siamo bombardati da messaggi natalizi. Ma cos’è il Natale? Per noi cristiani cosa vuol dire celebrare il Natale? La “società del Benessere” in cui viviamo celebra in questi giorni il suo “dio” simboleggiato dal Babbo Natale che ama essere onorato attraverso la liturgia laica del prendere d’assalto i centri commerciali alimentando così il commercio. Per noi Cristiani il Natale è sostanzialmente ALTRO. Noi celebriamo la venuta del Salvatore; la nascita nel mondo del Figlio di Dio che con la sua morte e resurrezione ha vinto la morte e ci ha dischiuso le porte del Regno di Dio. Il significato del Natale cristiano è racchiuso nelle parole dell’angelo che ai pastori di Betlemme ha consegnato questo annuncio: “Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore.” (Lc 2,10-11)

Leggi tutto…

L’ardore missionario degli apostoli

Dopo aver preso in considerazione il Principio e Fondamento della Chiesa ovvero lo Spirito Santo donato agli apostoli da Dio, proseguiamo la nostra riflessione sul volto della Chiesa che emerge dal libro degli Atti degli Apostoli lasciandoci ispirare nella riflessione odierna dall’ardore missionario degli apostoli. Il fuoco dello Spirito Santo ha spinto gli apostoli a testimoniare con forza e senza paura la propria fede arrivando ad annunciare il Vangelo negli angoli più lontani della terra conosciuta.

Da dove scaturiva tanto ardore, tanta passione per la missione?

Leggi tutto…

Lo Spirito: Principio e fondamento della Chiesa

In questo e nei prossimi editoriali vorrei condividere con tutti voi delle semplici riflessioni a partire da alcune pagine degli Atti degli Apostoli. È lo Scritto che ci presenta la Chiesa delle origini, modello e riferimento per la Chiesa di sempre. La prima indicazione che ci viene dal testo degli Atti è che il principio e il fondamento della Chiesa è la Pentecoste (At, 2,1-13). Cinquanta giorni dopo la Resurrezione discende su Maria e gli Apostoli il dono dello Spirito Santo. È lo Spirito che forma e anima la Chiesa e la guida in ogni secolo e in ogni situazione. Il protagonista è Lui. Occorre cercare di entrare in sintonia con Esso e capire cosa ci sta dicendo. È esattamente questo lo scopo del lavoro che si vorrebbe fare tramite le “Commissioni” in vista del Progetto Pastorale.

Leggi tutto…

Verso la stesura del “Progetto Pastorale”

Dal SINODO 47 DIOCESI DI MILANO

143. La comunità visibile e il progetto pastorale

§ 3. Un’espressione della comunione pastorale, che diventa strumento di oggettività per tutta la parrocchia è il progetto pastorale. Le linee fondamentali del progetto pastorale di ogni parrocchia sono quelle disposte dalla Chiesa universale e da quella diocesana, ma queste vanno precisate per il cammino della concreta comunità parrocchiale ad opera, in particolare, del parroco con il consiglio pastorale. Il progetto pastorale di ogni parrocchia deve interpretare i bisogni della parrocchia, prevedere la qualità e il numero dei ministeri opportuni, scegliere le mete possibili, privilegiare gli obiettivi urgenti, disporsi alla revisione annuale del cammino fatto, mantenere la memoria dei passi già compiuti. Esso è un punto di riferimento obiettivo per tutti, presbiteri, diaconi, consacrati e laici; come pure per tutte le associazioni, i movimenti e i gruppi operanti in parrocchia. Va tenuto, infine, presente che la precisazione dei criteri oggettivi di conduzione della parrocchia favorisce la continuità della sua vita anche al di là del cambiamento dei suoi stessi pastori.

Dopo aver costituito la “Comunità Pastorale” e aver eletto il nuovo “Consiglio Pastorale” ora siamo chiamati a definire il “Progetto Pastorale”.

Leggi tutto…

Gratitudine, consapevolezza, certezza

Sono ormai passate alcune settimane dall’esperienza vissuta con i nostri ragazzi in Montagna a Claviere ma è ancora vivo in me il ricordo dei bei momenti vissuti insieme, della gioia condivisa, delle belle passeggiate in mezzo allo splendore del creato, dei momenti intensi di preghiera e soprattutto degli incontri personali. Tanti ricordi e tante emozioni che non si dimenticano facilmente. Tutto questo mi piace sintetizzarlo con tre parole che penso possano rappresentare la consegna, il tesoro prezioso, che siamo chiamati a riconoscere e a raccogliere dall’esperienza vissuta, non solo per coloro che erano presenti ma anche per la nostra intera comunità.

Le tre parole sono: gratitudine, consapevolezza, certezza.

Leggi tutto…

Estate: Ombrellone; Tavola; Scarpone

Dopo lunghi mesi di lavoro e di fatiche ecco finalmente arrivata l’estate e per molti le tante desiderate vacanze!
Ma cosa vuol dire fare vacanza? Quali ingredienti ci devono essere per vivere bene questo tempo di “festa” e di riposo?

Leggi tutto…

Nel Cenacolo con Maria e gli Apostoli

Tra pochi giorni celebreremo la Solennità della Pentecoste, memoria della discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli e festa per eccellenza della Chiesa.
La Chiesa, infatti, è la comunione di tutti quegli uomini e quelle donne che hanno creduto al Signore Gesù e hanno ricevuto lo Spirito Santo nel Battesimo. È proprio il dono dello Spirito che forma e guida la Chiesa e la conduce a realizzare il mandato missionario che il Signore Risorto gli ha affidato: “andate in tutto il mondo e annunciate il Vangelo ad ogni creatura”.
Dopo duemila anni, è ancora lo Spirito che accompagna e indirizza la Chiesa. Questa è la fede cattolica che noi professiamo ogni domenica nel Credo. Credere nello Spirito è credere che il Signore Risorto non ha abbandonato coloro che hanno creduto in Lui ma è presente ed è attivo. La nostra Comunità Pastorale “Il Cenacolo” da pochi mesi costituita, vuole riconoscere l’importanza dell’azione dello Spirito e per questo si è pensato di celebrare la Festa della Comunità Pastorale il giorno di Pentecoste.

Leggi tutto…

Il Risorto: Luce sul nostro cammino

Luce e tenebre! La vita umana su questa terra è caratterizzata sempre dal conflitto tra la luce e le tenebre. Tra la luce dell’amore che sperimentiamo ogni giorno e le tenebre del peccato e del male che spesso sembrano avere il sopravvento.

Leggi tutto…